2.3.6.1 Metodi stringa

Questi sono metodi stringa che supportano sia stringhe a 8-bit che oggetti stringa Unicode:

capitalize( )
Restituisce una copia della stringa con il solo carattere iniziale maiuscolo.

center( width[, fillchar])
Restituisce la centratura di una stringa, in un campo di ampiezza width. Il riempimento viene fatto usando il fillchar specificato (il predefinito uno spazio). Modificato nella versione 2.4: Supporto per l'argomento fillchar.

count( sub[, start[, end]])
Restituisce il numero di occorrenze della sotto stringa sub nella stringa S[start:end]. Gli argomenti facoltativi start e end vengono interpretati come nella notazione delle fette.

decode( [encoding[, errors]])
Decodifica la stringa usando il codec registrato per encoding (NdT: codifica). encoding la modalit predefinita per la codifica delle stringhe. errors pu essere impostato con un differente schema di gestione. Il predefinito 'strict', ad indicare che errori di codifica solleveranno un'eccezione di tipo ValueError. Altri possibili valori sono 'ignore' e 'replace'. Nuovo nella versione 2.2.

encode( [encoding[,errors]])
Restituisce una versione codificata della stringa. La codifica predefinita quella predefinita per la stringa corrente. errors pu essere impostato con un differente schema di gestione. Il predefinito 'strict', ad indicare che errori di codifica solleveranno un'eccezione di tipo ValueError. Altri possibili valori sono 'ignore' e 'replace'. Nuovo nella versione 2.0.

endswith( suffix[, start[, end]])
Restituisce True se la stringa finisce con lo specificato suffisso suffix, altrimenti restituisce False. Con il facoltativo start, il test inizia da quella posizione. Con il facoltativo end, blocca il confronto a quella posizione.

expandtabs( [tabsize])
Restituisce una copia della stringa dove tutti i caratteri tab vengono espansi usando gli spazi. Se tabsize non viene fornito, si assume che sia di 8 caratteri.

find( sub[, start[, end]])
Restituisce il pi basso indice nella stringa dove viene trovata la sotto stringa sub, cos che sub venga contenuta nell'intervallo [start, end]. Gli argomenti facoltativi start e end vengono interpretati come nella notazione relativa alle fette. Restituisce -1 se sub non viene trovata.

index( sub[, start[, end]])
Come find(), ma solleva un'eccezione ValueError quando la sotto stringa non viene trovata.

isalnum( )
Restituisce vero se tutti i caratteri nella stringa sono alfanumerici ed presente almeno un carattere, falso negli altri casi.

isalpha( )
Restituisce vero se tutti i caratteri nella stringa sono alfabetici ed presente almeno un carattere, falso negli altri casi.

isdigit( )
Restituisce vero se tutti i caratteri nella stringa sono cifre ed presente almeno un carattere, falso negli altri casi.

islower( )
Restituisce vero se tutti i caratteri nella stringa sono minuscoli ed presente almeno un carattere, falso negli altri casi.

isspace( )
Restituisce vero se ci sono solo spazi nella stringa ed presente almeno un carattere, falso negli altri casi.

istitle( )
Restituisce vero se la stringa un ``titolo'', cio una stringa con i caratteri iniziali di ogni parola maiuscoli, ed presente almeno un carattere, per esempio i caratteri maiuscoli possono solo seguire caratteri minuscoli e viceversa. Restituisce falso negli altri casi.

isupper( )
Restituisce vero se tutti i caratteri nella stringa sono maiuscoli ed presente almeno un carattere maiuscolo, falso negli altri casi.

join( seq)
Restituisce una stringa che la concatenazione delle stringhe nella sequenza seq. Il separatore tra gli elementi la stringa che fornisce questo metodo.

ljust( width[, fillchar])
Restituisce la giustificazione a sinistra di una stringa di larghezza width. Il riempimento viene eseguito usando lo specificato fillchar (il predefinito uno spazio). Se width minore di len(s), viene restituita la stringa originale. Modificato nella versione 2.4: Supporto per l'argomento fillchar.

lower( )
Restituisce una copia della stringa convertita in minuscolo.

lstrip( [chars])
Restituisce una copia di una stringa con i caratteri iniziali rimossi. Se chars viene omesso o None, i caratteri di spazio vengono rimossi. Se viene fornito e non None, chars deve essere una stringa; i caratteri verranno tolti dall'inizio della stringa sulla quale viene chiamato questo metodo. Modificato nella versione 2.2.2: Supporto per l'argomento chars.

replace( old, new[, count])
Restituisce una copia della stringa con tutte le occorrenze della sotto stringa old sostituite da new. Se l'argomento facoltativo count presente, vengono sostituite solo le prime occorrenze di count.

rfind( sub [,start [,end]])
Restituisce il pi alto indice nella stringa dove viene rinvenuta la sotto stringa sub, cos che sub venga contenuta all'interno di s[start,end]. Gli argomenti facoltativi start e end vengono interpretati come nella notazione delle fette. Restituisce -1 in caso di fallimento.

rindex( sub[, start[, end]])
Come rfind() ma solleva un'eccezione ValueError quando non viene trovata la sotto stringa sub.

rjust( width[, fillchar])
Restituisce la giustificazione a destra di una stringa di larghezza width. Il riempimento viene eseguito usando lo specificato fillchar (il predefinito uno spazio). Se width minore di len(s), viene restituita la stringa originale. Modificato nella versione 2.4: Supporto per l'argomento fillchar.

rsplit( [sep [,maxsplit]])
Restituisce una lista di parole nella stringa, usando sep come delimitatore per la stringa. Se maxsplit viene fornito, vengono effettuate al pi maxsplit separazioni, esattamente quelle. Se sep non viene specificato o None, ogni spazio viene considerato un separatore. Nuovo nella versione 2.4.

rstrip( [chars])
Restituisce una copia della stringa con i caratteri finali rimossi. Se chars viene omesso o None, i caratteri di spazio vengono rimossi. Se viene fornito e non None, chars deve essere una stringa; i caratteri verranno tolti dalla fine della stringa sulla quale viene chiamato questo metodo. Modificato nella versione 2.2.2: Supporto per l'argomento chars.

split( [sep [,maxsplit]])
Restituisce una lista delle parole contenute nella stringa, usando sep come delimitatore per la stringa. Se viene fornito maxsplit, verranno eseguite al pi maxsplit suddivisioni. Se sep non viene specificato o None, ogni spazio nella stringa viene considerato un separatore.

splitlines( [keepends])
Restituisce una lista delle righe nella stringa, fermandosi all'ultima riga. Le interruzioni di riga non vengono incluse nella lista risultante a meno che keepends venga fornito e sia vero.

startswith( prefix[, start[, end]])
Restituisce True se la stringa inizia con prefix, altrimenti restituisce False. Con l'opzione start, il test sulla stringa inizia da quella posizione. Con l'opzione end, il confronto sulla stringa si ferma a quella posizione.

strip( [chars])
Restituisce una copia della stringa con i caratteri di inizio e fine riga rimossi. Se chars viene omesso o None, gli spazi vengono rimossi. Se viene fornito e non None, chars deve essere una stringa; i caratteri nella stringa verranno eliminati dall'inizio e dalla fine della stringa sulla quale viene chiamato questo metodo. Modificato nella versione 2.2.2: Supporto per l'argomento chars.

swapcase( )
Restituisce una copia della stringa con i caratteri maiuscoli convertiti in minuscoli e vicecersa.

title( )
Restituisce una versione della stringa con il primo carattere delle parole maiuscolo e le altre minuscole.

translate( table[, deletechars])
Restituisce una copia della stringa dove tutte le occorrenze dei caratteri nell'argomento facoltativo deletechars vengono rimossi, ed i restanti caratteri vengono mappati per mezzo della tavola di traduzione fornita, che deve essere una stringa di lunghezza 256.

Per gli oggetti Unicode, il metodo translate() non accetta l'argomento facoltativo deletechars. Al suo posto, esso restituisce una copia della stringa s dove tutti i caratteri vengono mappati per mezzo della tavola di traduzione fornita, che deve essere una mappa di ordinali Unicode per ordinali Unicode, stringhe Unicode o None. I caratteri non mappati restano inalterati. I caratteri mappati a None vengono cancellati. Notate, un approccio pi flessibile consiste nel creare un codificatore con mappatura personalizzata, usando il modulo codecs (vedete encodings.cp1251 per un esempio).

upper( )
Restituisce una copia della stringa convertita in caratteri maiuscoli.

zfill( width)
Restituisce una stringa numerica di zeri alla sinistra di una stringa di lunghezza width. La stringa originale viene restituita inalterata se width minore di len(s). Nuovo nella versione 2.2.2.

Vedete Circa questo documento... per informazioni su modifiche e suggerimenti.