15.3 sha -- Algoritmo dei messaggi digest SHA-1

Questo modulo implementa l'interfaccia per l'algoritmo dell'hash sicuro NIST, noto come SHA-1. SHA-1 una versione migliorata dell'algoritmo originale di hash SHA. Viene usato nello stesso modo del modulo md5: si usa new() per creare un oggetto sha, quindi si passano a questo oggetto stringhe diverse usando il metodo update() potendo, in qualsiasi momento, ottenerne il digest della concatenazione delle stringhe fino a quel momento passate. I digest SHA-1 sono da 160 bit invece dei 128 di quelli MD5.

new( [string])
Restituisce un nuovo oggetto sha. Se presente string, viene eseguita la chiamata al metodo update(string).

I seguenti valori sono forniti come costanti nel modulo e come attributi degli oggetti sha restituiti da new():

blocksize
Dimensione dei blocchi passati alla funzione hash; sempre 1. Questa dimensione viene usata per permettere ad una qualsiasi stringa di diventare un hash.

digest_size
Dimensione in byte del digest risultante. È sempre 20.

Un oggetto sha possiede gli stessi metodi di un oggetto md5:

update( arg)
Aggiorna l'oggetto sha con la stringa arg. Chiamate ripetute equivalgono ad una singola chiamata i cui argomenti sono concatenati: m.update(a); m.update(b) equivale a m.update(a+b).

digest( )
Restituisce il digest delle stringhe passate fino a quel momento al metodo update(). Questo una stringa da 20 byte che pu contenere caratteri non ASCII, compresi i byte NULL.

hexdigest( )
Equivalente a digest() tranne per il fatto che il digest viene restituito come una stringa di lunghezza 40 contenente solo cifre esadecimali. Pu essere usato nelle email o in altri ambienti non binari per modificarne il valore senza rischi.

copy( )
Restituisce una copia (``clone'') dell'oggetto sha. Pu essere usato per calcolare efficientemente i digest di quelle stringhe che condividono una medesima sottostringa iniziale.

Vedete anche:

Secure Hash Standard
Il Secure Hash Algorithm definito nel documento NIST FIPS PUB 180-1: Secure Hash Standard, pubblicato nell'aprile del 1995. È disponibile online come puro testo (con l'omissione di almeno un diagramma) e come PDF presso http://csrc.nist.gov/publications/fips/fips180-1/fip180-1.pdf.

Cryptographic Toolkit (Secure Hashing)
Collegamenti da NIST verso varie informazioni sull'hashing sicuro.
Vedete Circa questo documento... per informazioni su modifiche e suggerimenti.