1. Introduzione

La ``libreria Python'' contiene alcuni tipi differenti di componenti.

Contiene tipi di dati che normalmente verrebbero considerati parte del ``nucleo'' di un linguaggio, come numeri e liste. Per questi tipi, il nucleo del linguaggio Python definisce la forma delle costanti manifeste (NdT: literals) e pone alcune costrizioni sulla loro semantica, ma non la definisce appieno. (D'altra parte, il nucleo del linguaggio definisce proprietÓ sintattiche come l'ortografia e la prioritÓ degli operatori.)

La libreria contiene inoltre funzioni ed eccezioni built-in -- oggetti che possono essere usati da tutto il codice Python senza bisogno dell'istruzione import. Alcune di queste vengono definite dal nucleo del linguaggio, ma molte non sono essenziali per la semantica di base e vengono descritte solo qui.

La gran parte della libreria, comunque, consiste di una raccolta di moduli. Esistono molti modi per analizzare questa raccolta. Alcuni moduli sono scritti in C e fusi nell'interprete Python; altri sono scritti in Python ed importati in forma sorgente. Alcuni moduli forniscono interfacce che sono fortemente specifiche di Python, come stampare la traccia dello stack; altre forniscono interfacce che sono specifiche di un particolare sistema operativo, come l'accesso ad un hardware specifico; altre forniscono interfacce specifiche ad un particolare dominio di applicazioni, come il World Wide Web. Alcuni moduli sono disponibili in tutte le versioni e port di Python; altri sono disponibili solo quando il sistema sottostante li supporta o li richiede; altri ancora sono disponibili solo quando una particolare opzione di configurazione viene scelta al momento in cui Python viene compilato e installato.

Questo manuale Ŕ organizzato ``dall'interno all'esterno:'' prima descrive i tipi di dati built-in, poi le funzioni ed eccezioni built-in, ed infine i moduli, raggruppati in capitoli di moduli in relazione fra loro. L'ordine dei capitoli e dei moduli all'interno di essi avviene banalmente dal pi¨ rilevante al meno importante.

Ci˛ significa che se iniziate a leggere questo manuale dall'inizio e saltate al prossimo capitolo quando vi sarete annoiati, otterrete un ragionevole riepilogo dei moduli disponibili e delle aree di applicazione che sono supportate dalla libreria di Python. Naturalmente, non dovete leggerlo come un principiante -- potete anche sfogliare la tabella dei contenuti (all'inizio del manuale), o cercare una specifica funzione, modulo o termine nell'indice (in fondo). Infine, se vi divertite ad imparare argomenti a caso, scegliete una pagina casualmente (guardate il modulo random) e leggete una sezione o due. Senza riguardo all'ordine nel quale leggete le sezioni di questo manuale, vi pu˛ essere d'aiuto iniziare con il capitolo 2, ``Tipi, eccezioni e funzioni built-in'', visto che il resto del manuale richiede familiaritÓ con questo materiale.

Che lo spettacolo abbia inizio!

Vedete Circa questo documento... per informazioni su modifiche e suggerimenti.